HomePage Italiano  English Cerca
Facebook
Semplicemente purissima
Articolo tratto da "Fieldbus & Networks", numero 257 - Aprile 2003

Immagine 1
Articolo

COR utilizza Profibus per controllare e supervisionare le proprie linee in sicurezza.

A cura della redazione

Quello farmaceutico è un settore complesso e di difficile comprensione perché deve tener conto sia dei numerosi fattori che tipicamente determinano la redditività di ogni ambito economico, sia di una lunga serie di norme e requisiti che salvaguardano la sicurezza e la salute degli operatori e degli utenti finali.
Per essere competitivi sono necessarie competenze specifiche e una grande esperienza, nonché il continuo investimento in nuove tecnologie che migliorino la sicurezza dei prodotti e dei processi.
Del resto, l'intrinseca complessità del processo continuo e la severa regolamentazione del settore farmaceutico inducono spesso le aziende a mantenere un atteggiamento prudente verso l'innovazione tecnologica e l'utilizzo dei bus di campo.
Cor, azienda operante a livello internazionale nella produzione di impianti per la purificazione delle acque in ambito farmaceutico, segue rigorosamente le normative che regolano il settore. Anche l'automazione viene sviluppata in conformità a questi criteri e in particolare al "21 CFR parte 11", ossia la normativa FDA che regolamenta il trattamento dei record elettronici e ne certifica l'originalità attraverso l'uso della firma elettronica.

Immagine 2
Impianto osmosi

La sua esperienza mostra come una linea completa di impianti per la purificazione dell'acqua possa essere automatizzata in modo affidabile, con una gestione semplice e soprattutto sicura.

L'automazione delle acque
La caratteristica che però rende l'azienda tra le più competitive nel settore è la capacità di fornire un sistema "chiavi in mano", ossia linee a ciclo continuo complete.
Essa, infatti, progetta, produce, installa, collauda e valida l'intera linea di trattamento acque. Per quanto concerne il processo, l'acqua d'alimento viene inserita nell'impianto dove è sottoposta ad una prima fase di pre-trattamento con pre-filtrazione; passa successivamente al processo di osmosi inversa a singolo o doppio stadio e agli elettrodeionizzatori che producono acqua pura. Quest'acqua viene poi portata in un serbatoio di stoccaggio pronta per la distribuzione, o per diventare ultrapura grazie al passaggio attraverso distillatori. Da qui viene portata ad un secondo serbatoio di stoccaggio, poi ai loop di distribuzione o ai generatori di vapore puro e ai serbatoi preparatori.
Grazie agli investimenti in Ricerca & Sviluppo la Cor è riuscita anche a mettere a punto una nuova tecnologia che rende ancora più sicure le linee di purificazione dell'acqua. Essa consiste nella costruzione dell'impianto con Condensatore esterno alle colonne di distillazione. Questa tecnologia aumenta i costi di produzione, ma garantisce un elevato grado di sicurezza in caso di perdita dei tubi del condensatore.

Immagine 3
Videata distillatore

La gestione della linea potrebbe sembrare complessa; in realtà è semplificata in quanto completamente automatizzata.
La supervisione e il controllo delle linee di produzione e distribuzione di acqua pura e ultrapura sono fondamentali, prima di tutto, per la gestione del flusso del lavoro degli operatori. Con il sistema adottato da Cor, grazie alla firma elettronica, ogni azione è registrata in tempo reale e conservata con le relative informazioni (tipologia di attività, data e ora, addetto, etc.). Per quanto concerne il controllo del processo in tempo reale, la gestione automatizzata permette di visualizzare i valori delle variabili di processo e di utilizzarli per iniziare, interrompere o modificare la produzione e per visualizzare e gestire allarmi. Semplifica inoltre la raccolta di informazioni affidabili, autentiche e più facilmente rintracciabili nel tempo.
Tutta la linea viene supervisionata grazie ad un unico quadro di comando, ad un PLC e ad un software; il sistema di automazione utilizza Profibus per la connessione tra il PLC ed i moduli di I/O remoti. Questa architettura permette di semplificare il lavoro; è possibile controllare ogni cosa e rintracciare i dati da un'unica postazione.
Il sistema di sviluppo, fornito da Azzali Elettronica e realizzato da Automa, è stato scelto per il delicato compito di realizzare il software di supervisione. Grazie all'affidabilità e alla completa integrazione con Windows, Super-Flash di Automa ha semplificato le operazioni; consente, infatti, di supervisionare il PLC e tutti i sensori elettrici in tempo reale.
L'architettura del software è aperta e flessibile per il controllo contemporaneo di tutte le fasi del ciclo dell'acqua; nel caso un valore superi il range di sicurezza, Super-Flash, grazie al collegamento via modem a Internet, invia un messaggio di allarme telefonico.
Mappa del sito Mappa del sito Inizio pagina Inizio pagina